Stiamo cercando tra le nostre offerte

Loader Image

Escursione in barca a Capo Carbonara

L'escursione in barca più suggestiva nella costa sud-orientale della Sardegna è quella dedicata all'area marina protetta di Capo Carbonara, che comprende una striscia di terra che da Villasimius si allunga sul mare e alcune meravigliose isole. È importante sapere che la balneazione nell'intera area è regolata dall'Ente gestore in quanto soggetta a vincoli di tutela ambientale.

La partenza avviene presso il porto di Villasimius, abbandonato il quale e volgendosi indietro è possibile ammirare le pareti granitiche della costa, le verdi pinete e una vegetazione mediterranea molto fitta. Si possono inoltre osservare lo stagno di Notteri, diviso dal mare da una sottile linea di sabbia, che ospita fenicotteri, gabbiani, berte e starne. Le spiagge che si susseguono lungo il promontorio di Capo Carbonara si caratterizzano per la lucentezza della sabbia grazie all'effetto dei cristalli di quarzo che la compongono.

Giunti a Capo Carbonara si costeggia la Fortezza Vecchia e l'isolotto di Santo Stefano, fino a scorgere l'isola dei Cavoli, nome che deriva dall'abbondante presenza sull'isola di numerose piante di cavolo selvatico. Qui si erge un imponente faro, circondato da coste frastagliate interrotte da piccole insenature attorniate da massi granitici.

La tappa successiva è rappresentata dall'isola di Serpentara, il cui bordo costiero ha un fondo di scogli e rocce che assumono una forma vagamente rievocativa di un serpente. Caratteristica la presenza di tre scogli granitici, i Variglioni, che formano in mare piccole piscine naturali. Con un po' di fortuna è possibile avvistare, nei mari attorno all'isola, gruppi di delfini che vivono in quest'area.

La gita si conclude nella baia di Punta Molentis, caratterizzata da un arenile di sabbia candida e luminosa e dalla presenza dei resti di un nuraghe, tipica fortezza preistorica sarda.

footer