Stiamo cercando tra le nostre offerte

Loader Image

Escursione in barca all Isola di Mal di Ventre

Una delle escursioni in barca più affascinanti da poter affrontare sulla costa ovest della Sardegna è quella che riguarda l'isola di Mal di Ventre, chiamata in sardo Malu Entu (vento cattivo) per via del forte vento di maestrale che soffia nella zona e che in alcuni periodi dell'anno rende la navigazione verso l'isola un po' complicata.

Solitamente il punto di partenza verso questo angolo di paradiso è Putzu Idu, dove è possibile noleggiare un gommone o salire su uno dei barconi messo a disposizione per i turisti. La navigazione dura circa mezz'ora e copre 9 km di distanza: durante il percorso è possibile ammirare il panorama offerto dalla Penisola del Sinis, una delle perle dell'oristanese. Durante la fase di avvicinamento all'isola è possibile avvistarne un'altra, di dimensioni più piccole, chiamata il Catalano o Coscia di Donna.

Il principale punto di attracco sull'isola è a Cala dei Pastori, una piccola insenatura di sabbia fine e chiara che si affaccia su un'acqua cristallina con fondali bassi e scogli. A questo punto si può attraversare l'interno dell'isola, ricoperta di tipica macchia mediterranea, fino a raggiungere il lato occidentale, caratterizzato da coste alte e scoscese. Qui si trovano Cala Maestra, con un arenile composto da sassolini tondi, il faro dell'isola e le Rocce dei Vecchietti, così chiamate perché rievocano le sembianze di due persone anziane abbracciate tra loro.

Risalendo verso la costa orientale si incontrano Cala di Ponente, la spiaggia della Punta di Libeccio, quella di Cala Valdaro e Cala delle Tamerici. Molto particolare è Cala del Nuraghe, una spiaggetta solitaria caratterizzata dalla presenza dei resti di un nuraghe, costituito da due torri con le relative difese murarie. Prima di abbandonare l'isola non rimane che visitare le Formiche di Maestrale, un gruppo di scogli la cui forma ricorda appunto questi insetti.

footer