Stiamo cercando tra le nostre offerte

Loader Image

Escursione alle Miniere dell Iglesiente

L'itinerario presentato ha come teatro d'azione l'Iglesiente, una zona del sud-ovest della Sardegna, caratterizzata dalla presenza di numerose miniere, ormai quasi tutte divenute museo, vere e proprie testimonianze di quella che un tempo era la principale attività lavorativa di quest'area: il minatore.

Provenendo dalla SS 130, la prima tappa è a Domusnovas, con la visita alle Grotte di San Giovanni, vere e proprie monumenti naturali, e le vicine miniere immerse nei boschi.

La tappa successiva è rappresentata dalla miniera di Monteponi, a Iglesias, dove è possibile svolgere una visita al sottosuolo attraverso la Galleria Villamarina, e la miniera di San Giovanni, dove è possibile esplorare le splendide Grotte di Santa Barbara, protettrice dei minatori. Nel centro urbano di Iglesias meritano di essere visitati il museo mineralogico e il museo dell'arte mineraria.

La visita si sposta quindi lungo la costa, nei pressi di Gonnesa, dove si possono osservare i ruderi della miniera di Monte Onixeddu. Proseguendo verso Buggerru il panorama mostra una costa spettacolare: si arriva prima a Nebida, frazione mineraria dove si possono ammirare i ruderi della Laveria Lamarmora, edificio nel quale venivano lavorati i metalli estratti nella zona.

Da Nebida ci si sposta a Masua, dove si rimane letteralmente sbalorditi da Porto Flavia, una galleria che si apre lungo una scogliera a picco sul mare e dalla quale fuoriuscivano i metalli per essere direttamente imbarcati nelle navi sottostanti.

La prossima tappa è Buggerru, dove è obbligatorio visitare il canyon di Gutturu Cardaxiu e l'incantevole insenatura di Cala Domestica, con le sue acque trasparenti e turchesi. Da visitare anche il centro urbano, dove è difficile distinguere i confini con la zona mineraria.

Penultima tappa dell'itinerario è Fluminimaggiore, raggiungibile attraverso una bella strada panoramica e nella quale è possibile visitare il tempio punico romano di Antas, le grotte di Su Mannau e numerose rovine di suggestivi villaggi minerari.

Allontanandosi nuovamente dalla costa, il tour si conclude nella suggestiva Montevecchio, nei pressi di Arbus: un vero e proprio museo minerario a cielo aperto, oggi abitato da poche centinaia di abitanti. Il compendio ospita i vecchi palazzi in cui abitavano i minatori, i sevizi pubblici più importanti, le strutture deputate alla lavorazione dei metalli e i palazzi dei dirigenti delle miniere, in stile Liberty.

footer