Stiamo cercando tra le nostre offerte

Loader Image

Ogliastra regione dei longevi: ora è una Blue Zone

Se n'è parlato già da tempo ed ora arriva l'ennesimo riconoscimento: l'Ogliastra è una delle zone in cui si vive più a lungo al mondo. Stavolta questa splendida regione della Sardegna è stata etichettata come Blue Zone, vale a dire un'area col maggior numero di longevi al mondo.
Il sito di turismo e viaggi Zingarate ha presentato in questo modo le persone che abitano in queste zone particolari: “Bevono vino, non usano l'orologio e sono sempre sorridenti. Sono le persone che vivono nelle zone blu, le zone dove si vive fino a 100 anni in buona salute.”
Questa speciale menzione è stata assegnata all'isola di Icaria in Grecia, all'isola di Okinawa in Giappone, alla città di Loma Linda in California, alla penisola di Nicoya in Costa Rica e, come già detto, all'Ogliastra in Sardegna.
Ma perché gli abitanti dell'Ogliastra sono tra i più longevi al mondo? Merito dello stile di vita all'aria aperta, dell'alimentazione genuina, delle lunghe passeggiate e di un buon bicchiere di Cannonau al giorno.
È di qualche mese fa la notizia che anche la popstar Madonna sarebbe intenzionata ad acquistare una casa in vendita in Sardegna proprio perché particolarmente colpita dalle miracolose proprietà dell'isola. Che quelle vici fossero vere o meno, sono comunque tanti coloro che scelgono di trascorrere le vacanze in Ogliastra, magari affittando una casa vacanze Cala Gonone, uno dei borghi più attraenti della regione.
Turisticamente l'Ogliastra sta riscuotendo sempre più successo, soprattutto perché offre paesaggi bellissimi ed incontaminati come le magnifiche spiagge quali Cala Luna, Cala Mariolu, Cala Sisine e Cala Goloritzé, nel territorio di Baunei, dichiarata Monumento Nazionale Italiano. Anche le zone interne sono altrettanto spettacolari, basti citare il Supramonte di Dorgali, la gola di Gorroppu, il canyon più grande d'Europa e i tacchi tra Gairo, Jerzu e Ulassai e Ussassai.
A proposito di Jerzu, tutti gli appassionati del vino non possono assolutamente perdersi l'importante appuntamento intitolato Calici sotto le Stelle, che ogni anno, in occasione della notte di San Lorenzo, ad agosto, propone una grande festa di musica, deliziosi piatti locali e soprattutto l'ottimo vino Cannonau, probabilmente il principale responsabile della longevità degli ogliastrini.

Se n'è parlato già da tempo ed ora arriva l'ennesimo riconoscimento: l'Ogliastra è una delle zone in cui si vive più a lungo al mondo. Stavolta questa splendida regione della Sardegna è stata etichettata come Blue Zone, vale a dire un'area con un gran numero di longevi.

Il sito di turismo e viaggi Zingarate ha presentato in questo modo le persone che abitano in queste zone particolari: “Bevono vino, non usano l'orologio e sono sempre sorridenti. Sono le persone che vivono nelle zone blu, le zone dove si vive fino a 100 anni in buona salute.”

Questa speciale menzione è stata assegnata all'isola di Icaria in Grecia, all'isola di Okinawa in Giappone, alla città di Loma Linda in California, alla penisola di Nicoya in Costa Rica e, come già detto, all'Ogliastra in Sardegna.

Ma perché gli abitanti dell'Ogliastra sono tra i più longevi al mondo? Merito dello stile di vita all'aria aperta, dell'alimentazione genuina, delle lunghe passeggiate e di un buon bicchiere di Cannonau al giorno.

È di qualche mese fa la notizia che anche la popstar Madonna sarebbe intenzionata ad acquistare una casa in vendita in Sardegna proprio perché particolarmente colpita dalle miracolose proprietà dell'isola. Che quelle voci fossero vere o meno, sono comunque tanti coloro che scelgono di trascorrere le vacanze in Ogliastra, magari affittando una casa vacanze Cala Gonone, uno dei borghi più attraenti della regione.

Turisticamente l'Ogliastra sta riscuotendo sempre più successo, soprattutto perché offre paesaggi bellissimi ed incontaminati come le magnifiche spiagge quali Cala Luna, Cala Mariolu, Cala Sisine e Cala Goloritzé, nel territorio di Baunei, dichiarata Monumento Naturale Italiano. Anche le zone interne sono altrettanto spettacolari, basti citare il Supramonte di Dorgali, la gola di Gorroppu, il canyon più grande d'Europa e i tacchi tra Gairo, Jerzu, Ulassai e Ussassai.

A proposito di Jerzu, tutti gli appassionati del vino non possono assolutamente perdersi l'importante appuntamento intitolato Calici sotto le Stelle, che ogni anno, in occasione della notte di San Lorenzo, ad agosto, propone una grande festa di musica, deliziosi piatti locali e soprattutto l'ottimo vino Cannonau, probabilmente il principale responsabile della longevità degli ogliastrini.

 

 

Facebook Twitter Google LinkedIn Email
footer