Stiamo cercando tra le nostre offerte

Loader Image

Le strade più belle della Sardegna da percorrere in moto

Premettendo che in Sardegna tutte le strade sono fantastiche (almeno secondo il giudizio dei motociclisti) e che ovviamente nei periodi di alta stagione parecchie di queste potrebbero essere super-trafficate, per gli amanti delle due ruotel'isola rappresenta un vero e proprio paradiso delle curve.
La SS 125 
Chiamata anche Orientale Sarda, è uno splendido tracciato tutto curve che si snoda lungo il versante destro dell'isola. Se volete ammirare splendidi panorami sul mare per scendere ipoteticamente da Santa Teresa di Gallura sino a Cagliari, questa è la strada giusta. Uno dei tratti più belli della SS 125 è sicuramente quello che va da Orosei fino ad Arbatax, dove la strada inizia a livello del mare e poi s'inerpica in collina arrivando a Dorgali: qui parte il Passo di Genna Silana, che in un susseguirsi di curve supera i 1000 metri di altezza. Se continuate sulla SS 125 verso sud, ad un certo punto, in località San Priamo, la strada si divide in due: se volete osservare la costa prendete a sinistra direzione Costa Rei - Villasimius , se invece preferite continuare a soddisfare la vostra sete di curve imboccate la strada verso destra direzione Cagliari.
Arzachena - Sant'Antonio di Gallura
È una strada classica che potete percorrere anche in un'oretta, magari per spezzare dalla tintarella in spiaggia visto che si trova a ridosso della Costa Smeralda. Avrete curvoni a profusione che vi faranno divertire e se non doveste essere ancora sazi, quando arriverete a Sant'Antonio di Gallura, potrete proseguire per Calangianus e Telti, dove la dose verrà rincarata.
La SS 389 
Una delle strade che vi permetteranno di scopire la Sardegna più autentica  e nel contempo testare le vostre doti di motociclista è la SS 389, che potete imboccare a Monti, patria dell'ottimo vermentino (ma scordatevelo e partite sobri!) e percorrere verso sud in direzione alà dei Sardi e Buddusò. Da lì proseguite verso Bitti  e percorrete la strada fino a Nuoro, dove siamo certi che che non vorrete vedere curve almeno per un paio di giorni! Se volete concludere l'itinerario al mare svoltate verso Lodé dopo il nuraghe di Loelle: percorrerete una bellissima strada che vi condurrà fino a Siniscola. Se invece volete passare da un panorama di boschi di sugheri ad uno più aperto potete svoltare in direzione Onanì quando sarete arrivati a Bitti.
Alghero - Bosa, la SS 105
 Una delle strade panoramiche più belle della Sardegna, nonché una delle preferite dai motociclisti della costa occidentale è la Alghero - Bosa: davanti a voi si apriranno chilometri di scogliere a picco sul mare. Arrivati a Bosa vi consigliamo di risalire verso nord per la SP 19 direzione Montresta e successivamente Villanova Monteleone: qui prendete la SS 292 in direzione Alghero e vi ritroverete sulla famosa “Scala Piccada”, strada teatro di molte corse in salita.
Portoscuso - Buggerru – Iglesias
Partendo da Portoscuso, nella costa sud-ovest, si segue la litoranea passando per Fontanamare e risalendo fino a Portixeddu, dove potrete ammirare una lunga spiaggia di sabbia dorata tagliata in due dal fiume Rio Mannu: la strada a tratti si inerpica sulle colline piegando verso l'interno per poi ributtarsi sul mare della Costa Verde con panorami davvero inimmaginabili. A Portixeddu prendete le indicazioni per Santa Lucia e la SS 126: una volta raggiunta svoltate a destra verso Fluminimaggiore dove, dopo un inizio di strada pianeggiante fino al paese, vi troverete a cimentarvi in una spirale di curve che si placherà solamente in prossimità di Iglesias.

Premettendo che in Sardegna tutte le strade sono fantastiche (almeno secondo il giudizio dei motociclisti) e che ovviamente nei periodi di alta stagione parecchie di queste potrebbero essere super-trafficate, per gli amanti delle due ruote l'isola rappresenta un vero e proprio paradiso delle curve.

La SS 125 
Chiamata anche Orientale Sarda, è uno splendido tracciato tutto curve che si snoda lungo il versante destro dell'isola. Se volete ammirare splendidi panorami sul mare per scendere ipoteticamente da Santa Teresa di Gallura sino a Cagliari, questa è la strada giusta. Uno dei tratti più belli della SS 125 è sicuramente quello che va da Orosei fino ad Arbatax, dove la strada inizia a livello del mare e poi s'inerpica in collina arrivando a Dorgali: qui parte il Passo di Genna Silana, che in un susseguirsi di curve supera i 1000 metri di altezza. Se continuate sulla SS 125 verso sud, ad un certo punto, in località San Priamo, la strada si divide in due: se volete osservare la costa prendete a sinistra direzione Costa Rei - Villasimius, se invece preferite continuare a soddisfare la vostra sete di curve imboccate la strada verso destra direzione Cagliari.

Arzachena - Sant'Antonio di Gallura
È una strada classica che potete percorrere anche in un'oretta, magari per spezzare dalla tintarella in spiaggia visto che si trova a ridosso della Costa Smeralda. Avrete curvoni a profusione che vi faranno divertire e se non doveste essere ancora sazi, quando arriverete a Sant'Antonio di Gallura, potrete proseguire per Calangianus e Telti, dove la dose verrà rincarata.

Alghero - Bosa, la SS 105 
Una delle strade panoramiche più belle della Sardegna, nonché una delle preferite dai motociclisti della costa occidentale è la Alghero - Bosa: davanti a voi si apriranno chilometri di scogliere a picco sul mare. Arrivati a Bosa vi consigliamo di risalire verso nord per la SP 19 direzione Montresta e successivamente Villanova Monteleone: qui prendete la SS 292 in direzione Alghero e vi ritroverete sulla famosa “Scala Piccada”, strada teatro di molte corse in salita.

La SS 389 
Una delle strade che vi permetteranno di scopire la Sardegna più autentica e nel contempo testare le vostre doti di motociclista è la SS 389, che potete imboccare a Monti, patria dell'ottimo vermentino (ma scordatevelo e partite sobri!) e percorrere verso sud in direzione Alà dei Sardi e Buddusò. Da lì proseguite verso Bitti  e percorrete la strada fino a Nuoro, dove siamo certi che non vorrete vedere curve almeno per un paio di giorni! Se volete concludere l'itinerario al mare svoltate verso Lodé dopo il nuraghe di Loelle: percorrerete una bellissima strada che vi condurrà fino a Siniscola. Se invece volete passare da un panorama di boschi di sugheri ad uno più aperto potete svoltare in direzione Onanì quando sarete arrivati a Bitti.

Portoscuso - Buggerru - Iglesias
Partendo da Portoscuso, nella costa sud-ovest, si segue la litoranea passando per Fontanamare e risalendo fino a Portixeddu, dove potrete ammirare una lunga spiaggia di sabbia dorata tagliata in due dal fiume Rio Mannu: la strada a tratti si inerpica sulle colline piegando verso l'interno per poi ributtarsi sul mare della Costa Verde con panorami davvero inimmaginabili. A Portixeddu prendete le indicazioni per Santa Lucia e la SS 126: una volta raggiunta svoltate a destra verso Fluminimaggiore dove, dopo un inizio di strada pianeggiante fino al paese, vi troverete a cimentarvi in una spirale di curve che si placherà solamente in prossimità di Iglesias.

 

 

Facebook Twitter Google LinkedIn Email
footer