Stiamo cercando tra le nostre offerte

Loader Image

Le sagre enogastronomiche da non perdere in Sardegna

 

Oltre ad essere una terra ricca di luoghi meravigliosi, di una storia antica e di una cultura affascinante, la Sardegna è anche un'isola dove il buon cibo non manca affatto e dove le tradizioni trovano largo spazio in cucina.
Qui vi segnaliamo le sagre e le feste più rappresentative del panorama enogastronomico della Sardegna, consapevoli del fatto che a fine lettura avrete sicuramente l'acquolina in bocca, così come è venuta a noi raccogliendo le informazioni che qui vi proponiamo!
Jerzu Wine and Music Festival – Jerzu
In Ogliastra, nel bel mezzo della Valle dei Tacchi, va in scena a Jerzu, durante la prima settimana di agosto, una grande festa dedicata al vino rosso sardo per eccellenza: il famoso Cannonau. Musica, sfilate folkloristiche e mostre si susseguono fino alla notte di San Lorenzo, quando la festa tocca il suo apice con l'evento “Calici sotto le stelle”, che richiama ogni anno decine di migliaia di visitatori. Parallelamente a questa manifestazione si svolge il Festival dei Tacchi, un festival teatrale di valenza nazionale.
Sagra del bogamarì – Alghero
Per chi non lo sapesse, il bogamarì è il riccio di mare e ad Alghero, meravigliosa cittadina di origini catalane, va in scena, per tutti i weekend compresi tra metà marzo e metà aprile, la sagra dedicata a questo delizioso prodotto del mare. Una gustosa occasione per visitare una delle mete più suggestive della Sardegna!
Sagra del torrone – Tonara
Una delle mete più visitate in Sardegna il giorno di Pasquetta è Tonara, suggestivo borgo del centro Sardegna che produce un torrone incredibilmente buono. La sagra è arricchita da canti e balli della tradizione sarda.
Sagra della bottarga – Cabras
Questo squisito condimento, che altro non è che uova di muggine essiccate sotto sale, viene omaggiato a Cabras, paese dell'oristanese, solitamente la terza settimana di agosto. Musica e balli sardi fanno da cornice a questo gustoso appuntamento.
Sagra delle pesche - San Sperate
San Sperate, chiamato anche il paese-museo perché segnato e modellato dal lavoro e dal talento di tantissimi artisti, è lo sfondo di questa dolcissima sagra, il cui appuntamento si ripete ogni anno durante la settimana del 17 luglio, giorno in cui si festeggia il patrono del paese. Ad impreziosire la manifestazione mostre di pittura, scultura e artigianato locale, gare sportive e spettacoli musicali e teatrali.
Sagra delle lumache - Senis
Nel piccolo comune di Senis, a pochi chilometri dal meraviglioso Parco della Giara, si svolge ogni anno, nella prima domenica di agosto, questa deliziosa sagra che propone lumache cucinate secondo diverse ricette della tradizione sarda. Mostre e musica accompagnano l'evento.
Sagra dei culurgiones - Tortolì
Piatto tipico della tradizione agropastorale ogliastrina, questi delicati ravioli a forma di goccia, ripieni di patate, pecorino e menta, sono i protagonisti di questa gustosa sagra che si tiene a Tortolì, solitamente verso la fine di luglio.
Sagra del vino novello – Milis
L'appuntamento per gli amanti del buon vino novello è a Milis, paesino dell'oristanese dove ogni anno, nel secondo weekend di novembre, si danno appuntamento le migliori cantine della Sardegna, che offrono le loro ultimissime produzioni. A completare la festa ci pensa la musica!
Sagra degli agrumi – Muravera
Questa festa allegra, profumata e colorata si svolge a Muravera, nel sud Sardegna, generalmente durante la prima metà di aprile: tre giorni per apprezzare le produzioni agrumicole locali e scoprire, tra sfilate di gruppi folk, maschere della tradizione carnevalesca, suonatori di launeddas, mostre, laboratori e manifestazioni sportive, questo pezzo di Sardegna davvero suggestivo.
Sagra delle cozze - Olbia
In occasione della grandiosa festa di San Simplicio, a Olbia va in scena, intorno alla metà di maggio, la sagra delle cozze, da molti ritenute tra le più buone al mondo. Accompagnatele con un buon bichiere di Vermentino e vi sembreranno divine!
Sagra delle castagne – Aritzo
Verso la fine di ottobre, ad Aritzo, piccolo paese di montagna, in Barbagia, va in scena questa magnifica sagra che rende appunto omaggio all'abbondante raccolta di castagne che viene effettuata nei boschi della zona. Caldarroste, vino rosso, musica e balli sono i segni distintivi di questa sagra.
Sagra del prosciutto – Talana
A Talana, piccolo paese dell'Ogliastra, la produzione del prosciutto ha raggiunto livelli talmente alti che all'inizio di agosto va in scena una sagra dedicata alla quale non si può mancare. All'evento non manca il Cannonau di produzione locale e, ovviamente, musica e balli per festeggiare fino a tardi!
Sagra del Vermentino – Monti
Il re dei vini bianchi della Sardegna viene festeggiato ogni anno nel piccolo borgo di Monti, a 20 chilometri da Olbia, la prima domenica di agosto. Presso la cantina del paese è quindi possibile, in un contesto arricchito da balli e canti, degustare il delizioso nettare, offerto rigorosamente fresco!
Sagra della carapigna – Aritzo
Chi non apprezza qualcosa di fresco da bere/mangiare che possa mitigare il caldo estivo? Ad Aritzo, il giorno di Ferragosto, si può assaporare la carapigna, una particolare granita al limone realizzata attraverso antichi processi della tradizione sarda.
Girotonno – Carloforte
È il grande evento che si ripete ogni anno, durante il primo weekend di giugno, nel suggestivo borgo di Carloforte. L'antica tradizione della pesca del tonno, attività primaria del luogo, viene omaggiata attraverso la degustazione di piatti a base di tonno provenienti da tutto il mondo, una gara gastronomica che mette di fronte chef di fama internazionale, grandiosi concerti e laboratori di cucina.
Porcino d'Oro – Arzana
Ad Arzana, in Ogliastra, nella prima metà di novembre, va in scena una gustosissima sagra che ha come protagonista il porcino, che cresce in abbondanza nei boschi di questa zona: per l'occasione viene proposto in tutte le salse!

Oltre ad essere una terra ricca di luoghi meravigliosi, di una storia antica e di una cultura affascinante, la Sardegna è anche un'isola dove il buon cibo non manca affatto e dove le tradizioni trovano largo spazio in cucina.
Qui vi segnaliamo le sagre e le feste più rappresentative del panorama enogastronomico della Sardegna, consapevoli del fatto che a fine lettura avrete sicuramente l'acquolina in bocca, così come è venuta a noi raccogliendo le informazioni che qui vi proponiamo!

Jerzu Wine and Music Festival – Jerzu
In Ogliastra, nel bel mezzo della Valle dei Tacchi, va in scena a Jerzu, durante la prima settimana di agosto, una grande festa dedicata al vino rosso sardo per eccellenza: il famoso Cannonau. Musica, sfilate folkloristiche e mostre si susseguono fino alla notte di San Lorenzo, quando la festa tocca il suo apice con l'evento “Calici sotto le stelle”, che richiama ogni anno decine di migliaia di visitatori. Parallelamente a questa manifestazione si svolge il Festival dei Tacchi, un festival teatrale di valenza nazionale.

Sagra del bogamarì – Alghero
Per chi non lo sapesse, il bogamarì è il riccio di mare e ad Alghero, meravigliosa cittadina di origini catalane, va in scena, per tutti i weekend compresi tra metà marzo e metà aprile, la sagra dedicata a questo delizioso prodotto del mare. Una gustosa occasione per visitare una delle mete più suggestive della Sardegna!

Sagra del torrone – Tonara
Una delle mete più visitate in Sardegna il giorno di Pasquetta è Tonara, suggestivo borgo del centro Sardegna che produce un torrone incredibilmente buono. La sagra è arricchita da canti e balli della tradizione sarda.

Sagra della bottarga – Cabras
Questo squisito condimento, che altro non è che uova di muggine essiccate sotto sale, viene omaggiato a Cabras, paese dell'oristanese, solitamente la terza settimana di agosto. Musica e balli sardi fanno da cornice a questo gustoso appuntamento.

Sagra delle pesche - San Sperate
San Sperate, chiamato anche il paese-museo perché segnato e modellato dal lavoro e dal talento di tantissimi artisti, è lo sfondo di questa dolcissima sagra, il cui appuntamento si ripete ogni anno durante la settimana del 17 luglio, giorno in cui si festeggia il patrono del paese. Ad impreziosire la manifestazione mostre di pittura, scultura e artigianato locale, gare sportive e spettacoli musicali e teatrali.

Sagra delle lumache - Senis
Nel piccolo comune di Senis, a pochi chilometri dal meraviglioso Parco della Giara, si svolge ogni anno, nella prima domenica di agosto, questa deliziosa sagra che propone lumache cucinate secondo diverse ricette della tradizione sarda. Mostre e musica accompagnano l'evento.

Sagra dei culurgiones - Tortolì
Piatto tipico della tradizione agropastorale ogliastrina, questi delicati ravioli a forma di goccia, ripieni di patate, pecorino e menta, sono i protagonisti di questa gustosa sagra che si tiene a Tortolì, solitamente verso la fine di luglio.

Sagra del vino novello – Milis
L'appuntamento per gli amanti del buon vino novello è a Milis, paesino dell'oristanese dove ogni anno, nel secondo weekend di novembre, si danno appuntamento le migliori cantine della Sardegna, che offrono le loro ultimissime produzioni. A completare la festa ci pensa la musica!

Sagra degli agrumi – Muravera
Questa festa allegra, profumata e colorata si svolge a Muravera, nel sud Sardegna, generalmente durante la prima metà di aprile: tre giorni per apprezzare le produzioni agrumicole locali e scoprire, tra sfilate di gruppi folk, maschere della tradizione carnevalesca, suonatori di launeddas, mostre, laboratori e manifestazioni sportive, questo angolo di Sardegna davvero suggestivo.

Sagra delle cozze - Olbia
In occasione della grandiosa festa di San Simplicio, a Olbia va in scena, intorno alla metà di maggio, la sagra delle cozze, da molti ritenute tra le più buone al mondo. Accompagnatele con un buon bichiere di Vermentino e vi sembreranno divine!

Sagra delle castagne – Aritzo
Verso la fine di ottobre, ad Aritzo, piccolo paese di montagna, in Barbagia, va in scena questa magnifica sagra che rende appunto omaggio all'abbondante raccolta di castagne che viene effettuata nei boschi della zona. Caldarroste, vino rosso, musica e balli sono i segni distintivi di questa sagra.

Sagra del prosciutto – Talana
A Talana, piccolo paese dell'Ogliastra, la produzione del prosciutto ha raggiunto livelli talmente alti che all'inizio di agosto va in scena una sagra dedicata alla quale non si può mancare. All'evento non manca il Cannonau di produzione locale e, ovviamente, musica e balli per festeggiare fino a tardi!

Sagra del Vermentino – Monti
Il re dei vini bianchi della Sardegna viene festeggiato ogni anno nel piccolo borgo di Monti, a 20 chilometri da Olbia, la prima domenica di agosto. Presso la cantina del paese è quindi possibile, in un contesto arricchito da balli e canti, degustare il delizioso nettare, offerto rigorosamente fresco!

Sagra della carapigna – Aritzo
Chi non apprezza qualcosa di fresco da bere/mangiare che possa mitigare il caldo estivo? Ad Aritzo, il giorno di Ferragosto, si può assaporare la carapigna, una particolare granita al limone realizzata attraverso antichi processi della tradizione sarda.

Girotonno – Carloforte
È il grande evento che si ripete ogni anno, durante il primo weekend di giugno, nel suggestivo borgo di Carloforte. L'antica tradizione della pesca del tonno, attività primaria del luogo, viene omaggiata attraverso la degustazione di piatti a base di tonno provenienti da tutto il mondo, una gara gastronomica che mette di fronte chef di fama internazionale, grandiosi concerti e laboratori di cucina.

Porcino d'Oro – Arzana
Ad Arzana, in Ogliastra, nella prima metà di novembre, va in scena una gustosissima sagra che ha come protagonista il porcino, che cresce in abbondanza nei boschi di questa zona: per l'occasione viene proposto in tutte le salse!

 

 

Facebook Twitter Google LinkedIn Email
footer